Raccomandazione della KBOB 2009/1:2021 «Dati dell’ecobilancio nel settore della costruzione», pubblicazione nel 3° trimestre 2021

Le energie rinnovabili sono sempre più utilizzate per coprire il fabbisogno energetico degli edifici, che è in continua diminuzione. Nel contempo, crescono le esigenze per quanto riguarda la costruzione grezza e le finiture. Pertanto, negli ultimi decenni la quota delle emissioni totali di gas serra e del carico ambientale sull’intero ciclo di vita riconducibile alla costruzione di edifici è aumentata continuamente. Le emissioni di gas serra causate dalla realizzazione di un nuovo edificio possono essere significativamente più alte di quelle legate all’esercizio di tale edificio (nell’arco di oltre 60 anni). Per questo motivo, la valutazione globale degli edifici e degli impianti deve prendere in considerazione anche i costi di costruzione e di smaltimento.

Per calcolare l’ecobilancio di un edificio occorre disporre di una solida base di dati, che è fornita in gran parte nella raccomandazione 2009/1 «Dati dell’ecobilancio nel settore della costruzione», elaborata dalla KBOB, dall’associazione ecobau e dal Consorzio dei committenti privati professionali (IPB). La versione in vigore datata luglio 2016 è in fase di aggiornamento. Attualmente vengono introdotte le seguenti novità riguardanti i materiali da costruzione, l’impiantistica degli edifici, la fornitura di energia, i trasporti e i processi di smaltimento:

  1. a tutte le voci della raccomandazione KBOB viene assegnato un identificativo univoco universale (universally unique identifier,UUID);
  2. l’impatto ambientale complessivo viene quantificato con gli ecofattori aggiornati al 2021 su cui si basa il metodo della scarsità ecologica. Ciò consente di fornire un quadro della situazione ambientale e della legislazione ambientale in Svizzera;
  3. viene fatta un’ulteriore distinzione tra la quota di energia primaria usata per i materiali e quella usata per l’energia;
  4. il carbonio biogenico contenuto nei materiali e negli elementi da costruzione è indicato in «kg di carbonio»;
  5. una parte dei dati dell’ecobilancio viene aggiornata, in particolare i dati sulla fornitura di energia (riscaldamento, mix di energia elettrica svizzero, fotovoltaico), sullo smantellamento e sullo smaltimento dei materiali da costruzione, sui materiali a base di legno e sui metalli ferrosi;
  6. vengono pubblicati i dati ambientali individuali delle varie tecnologie fotovoltaiche (mono-Si, multi-Si, CdTe e CIS).

Al momento i nuovi contenuti della raccomandazione 2009/1:2021 della KBOB sono stati definiti e vengono inseriti nella base di dati. Quando i nuovi ecofattori 2021 utilizzati nel metodo della scarsità ecologica saranno disponibili (presumibilmente verso la metà di maggio 2021), saranno effettuati i calcoli e sarà creata una versione beta della nuova raccomandazione 2009/1:2021 della KBOB. Per fare i nuovi calcoli, i fornitori degli indicatori dell’ecobilancio specifici per produttore e relativi ai materiali da costruzione ricevono in anticipo la nuova base di dati dell’ecobilancio DQRv2:2021 del Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC).

Aperto raccomandazione corrente

Altri link

Ultima modifica 07.09.2021

Inizio pagina

https://www.kbob.admin.ch/content/kbob/it/home/themen-leistungen/nachhaltiges-bauen/oekobilanzdaten_baubereich.html